Il primo patronato

San Martino

La strada fino alla chiesa parrocchiale di Sillian era troppo lunga per gli abitanti della valle di Villgraten così si decise hanno di costruire una propria chiesetta. Per la costruzione fù scelto un prato ai piedi del monte "Lahnberg". Era il prato accanto all'azienda agricola di oggi "Wegelthof" e lì si trova ancora una parcella con la scritta "'s Freitlhöfl", il che significa cimitero, e durante i lavori di costruzione furono ritrovati resti di scheletri umani.

I contadini fornivano diligentemente la legna, facevano i loro turni di lavoro e dopo poco tempo poterono ammirare la loro opera. Si attendeva solo la consacrazione della casa di Dio, mancava solo una cosa e precisamente la scelta del patrono, ma le persone non erano d'accordo sulla decisione, cosi si pensò di affidare inizialmente la loro chiesetta alla Santa Trinità finché non si fosse trovato un Santo più appropriato. Perciò la prima chiesa nella valle di Villgraten venne consacrata alla Santa Trinità.

Kollreider-Hofbauer, Maria/Kollreider, Franz (1994): Le più belle leggende del Osttirol. Innsbruck: Antiquariat Gallus.

Prenotazione & richiesta


Veloce e senza burocrazia: Chiedete a noi o controllate voi stessi se è libero uno dei nostri appartamenti vacanze. Ci vogliono solo pochi click! >

Lo storico racconta

Una storia e quella che racconta la leggenda della chiesa parrocchiale di San Martino, e l’altra è quella che rapportano gli storici. >

Ferienpension Senfter|9932 Innervillgraten Gasse 69a|Osttirol, Österreich|Tel. 0043 / (0) 48 43 / 53 19 |Fax –51|info@senfter.at|www.senfter.at